Home Finanza Come investire in Bitcoin BTC? Far soldi con la criptovaluta digitale

Come investire in Bitcoin BTC? Far soldi con la criptovaluta digitale

agosto 24, 2017
bitcoin

La grande trasformazione informatica del nostro millennio sta investendo tutto il sistema monetario facendo presumere che il futuro della moneta è il bitcoin (chiamata anche BTC o XBT). Ma cosa è? E perché l’investimento del Bitcoin può essere vantaggioso? Ma soprattutto quali sono i diversi metodi per poter partecipare a questa rivoluzione economica e trarne qualche vantaggio da questa moneta virtuale?

Cos’è la valuta digitale Bitcoin?

Il Bitcoin è una valuta elettronica (chiama criptovaluta) sviluppata nel 2009 da un anonimo programmatore informatico con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto ed entrata a far parte di internet in qualità di miniera digitale. Essendo una valuta elettronica, non esiste l’equivalente cartaceo o monetario della moneta stessa ma non servirebbe neanche perché non esiste un ente centrale che la gestisce, ma essa sfrutta la stessa rete per generarsi e per tenere traccia delle transazioni.

Tecnologia peer-to-peer ed uso del Blockchain

Gli utenti che utilizzano i bitcoin sfruttano una rete globale peer-to-peer in cui tutte le transazioni vengono registrate in un database ( Blockchain ) in modo che non si possa spendere due volte la stessa moneta. Le transazioni utilizzano una crittografia a chiave pubblica, il che significa che esse sono visibili da tutti gli utenti: è possibile consultare l’andamento della moneta in qualsiasi momento.

Inoltre, ogni utente ha accesso al proprio portafogli tramite una firma digitale, ovvero una chiave di accesso privata, di modo che solo l’utente proprietario del portafoglio possa spendere i propri bitcoin. E’ davvero importante che ogni utente si occupi di non smarrire la chiave privata perché il sistema di questa criptovaluta non ha altro modo di riconoscere il proprietario del denaro.

Evoluzione e Generazione di bitcoin

La generazione di bitcoin è dovuta dal numero di clienti che prendono parte della rete e offrono una potenza computazionale alla rete stessa. In altri termini, chi si aggiunge alla rete deve essere in grado di fornire una capacità di risoluzione di alcuni algoritmi che fanno parte della stessa rete in cui si effettuano le transazioni di bitcoin.

Tramite la risoluzione di questi algoritmi vengono generati nuovi BTC che si aggiudica chi ha “eliminato un blocco della rete”. Questo tipo di lavoro viene definito lavoro di “mining” che significa di estrazione (come l’estrazione dell’oro). Il lavoro di creazione di blocchi da parte della rete avviene in modo ciclico, tale che abbia sempre un bilancio economico positivo.

Abbiamo due domande interessanti su come funziona la creazione di questa moneta virtuale:

  1. La creazione di blocchi e quindi la generazione di bitcoin è infinita?
  2. Ovvero, esiste una quantità massima di BTC che può essere generata?

La risposta è univoca: la generazione di bitcoin è finita ed è anche già stata prevista: il numero di BTC massimo è di 21 milioni e si prevede il raggiungimento dello stesso entro il 2140.

Differenze tra Bitcoin e valuta standard (denaro virtuale e soldi reali)

Oltre al fatto che il bitcoin si basa soltanto sul digitale, vi sono altre caratteristiche che lo differenziano da una valuta standard. Vediamole:

  • La Criptovaluta non ha “valute” per cui lo scambio monetario tra due diverse parti del mondo non subisce il tasso di cambio;
  • Il bitcoin non ha una banca centrale e non ha commissioni sui pagamenti;
  • Ogni transazione e ogni “portafoglio di risparmio” è in anonimato, il che significa che per comprare, vendere o semplicemente avere nel portafoglio elettronico una somma di denaro non è richiesto nessun riconoscimento, ogni portafoglio di questa criptovaluta è associato solamente ad un indirizzo di caratteri alfanumerici;
  • Siccome non esistono conti correnti o banche di bitcoin, la criptovaluta è una valuta che resiste alla censura;
  • Questa criptovaluta non si trova sotto nessun regime politico e non risente di nessuna crisi economica o assetto mondiale, è difficilissimo che la moneta subisca una svalutazione, anzi essendo una moneta “matematica” il valore del bitcoin cresce secondo un andamento prevedibile.

Valutazione della quotazione della criptovaluta BTC

Il valore della criptovaluta bitcoin non ha mai un importo stabile, dipende da quanto le persone sono disposte a pagare in un determinato momento. Possiamo dire che nello scorso maggio 2017 il bitcoin ha raggiunto il valore di 2.800 dollari per esemplare, mentre ad inizio 2014 valeva solo 280 dollari a bitcoin unitario.

Quando investire sui bitcoin?

Come appena detto, non essendo un valore che subisce la situazione finanziaria di alcun Paese e avendo un importo che aumenta in modo esponenziale nel tempo ma senza una crescita continua, è difficile consigliare in che momento investire.

Sicuramente un investimento in bitcoin al momento sembra molto opportuno viste le grandi opportunità che potrebbe offrire soprattutto sui costi di transazione pari a zero.

Come investire in bitcoin?

Vi sono diversi modi in cui si può intraprendere l’investimento in bitcoin. Vediamo quali sono:

  • L’investimento classico: semplicemente si può creare un portafoglio e acquistare tramite un bitcoin exchange.

I metodi veloci di investimento nella criptovaluta:

  1. Tramite CFD, non comprando materialmente ma investendo, quindi giocando al rialzo o al ribasso;
  2. Tramite la Piattaforma Plus 500, anch’essa si basa sui CFD che sono contratti per differenza. Non si tratta di investire nella criptovaluta ma di giocare sulla differenza di prezzo. Molti si avvalgono della possibilità che una bolla speculativa investa i bitcoin.

Sono considerati metodi veloci perché, non comprando “materialmente” bitcoin, non c’è la necessità di creare un wallet e di acquistare tramite un bitcoin exchange.

  • Il metodo rischioso: l’utilizzo della propria carta di credito. E’ un metodo rischioso perché ha delle commissioni molto alte ma soprattutto perché gli exchange non sono posti sicuri e si è a rischio di frode bancaria.

Investimenti sicuri sui Bitcoin

Il metodo sicuro per investire è utilizzando la piattaforma Plus500 che è una delle più affidabili al mondo che sfrutta anche i bitcoin.

Ecco gli step da seguire:

  1. Iscriversi al sito app.plus500.com (disponibile anche in lingua italiana). Il sito ha anche la modalità demo oppure permette di utilizzare denaro reale per gli investimenti;
  2. Verificare la propria mail;
  3. Iniziare a investire al rialzo oppure al ribasso sui bitcoin.

La creazione del portafoglio e l’acquisto di bitcoin

Si può decidere di investire sui bitcoin per utilizzarli per le transazioni di denaro visti i numerosi vantaggi che in seguito affronteremo. Ecco come fare:

  1. Connettersi al sito www.bitcoin.org: apparirà la schermata che illustra tutte le applicazioni con cui creare il portafoglio virtuale;
  2. Qualsiasi applicazione si scelga, è consigliabile impostare la sicurezza e scegliere l’opzione che permette di rendere il proprio portafoglio privato;
  3. Scoprire l’indirizzo del proprio portafoglio per ricevere la criptovaluta comprata su internet.
  4. Ora è possibile acquistare i bitcoin. Gli exchange più utilizzati sono Coinbase, Bitstamp e BTC Markets. A questo punto si può ottenere una carta di debito tramite la quale effettuare i propri acquisti tramite bitcoin. L’utilizzo dei bitcoin e la registrazione presso gli exchange è estremamente semplice e guidata.

Vantaggi nel guadagnare con bitcoin

Se si decide di investire in XBT, direttamente creando un portafoglio allora si potranno utilizzare i bitcoin per i pagamenti e le transazioni come un normale conto corrente con alcuni vantaggi:

  • Essi possono essere inviati da una parte all’altra del mondo senza incorrere in tassi di cambio sfavorevoli;
  • Siccome non sono associati a conti correnti, nessuna banca potrà respingere il pagamento;
  • Dal momento che i bitcoin sono una moneta globale e non appartengono a nessun Paese, si può sfuggire alle crisi economiche e anche alle inflazioni delle monete standard;
  • Le transazioni di denaro avvengono in forma del tutto anonima.

Se si decide di investire in bitcoin anche a livello finanziario si ha il vantaggio di investire sulla più grande e proficua risorsa del nostro millennio: internet.

Osservazioni finali sui ricavi delle monete virtuali

Prima di investire i propri soldi in bitcoin è assolutamente necessario conoscere i vantaggi e gli svantaggi che questa scelta implica. Inoltre è consigliabile capire il funzionamento e il principio dei bitcoin e realizzare il fatto che non si tratta di una valuta standard e che non è assolutamente assimilabile ad una normale paypal, la quale, invece, sfrutta valute reali e standard.

Il BTC potrebbe essere una valuta ottima, efficiente e precisa ma è ancora troppo presto per dirlo, quindi è giusto valutarne la novità e l’ignoto oscillamento nel corso del tempo.

Rimane tuttora ignoto anche il tasso di speculazione che potrebbe comportare in un prossimo futuro. Prima di prendere in considerazione un possibile investimento monetario è necessario soffermarsi a bilanciare tutti i pro e i contro che lo stesso potrebbe comportare.

Articoli correlati

Leave a Comment